No, perché in verità….non è proprio vero che le crocchette puliscono i denti….a meno che il vostro cane non mastichi accuratamente ogni singola crocchetta (e anche in questo caso non è detto che lo facciano, anzi).

Normalmente invece  con questa dieta i denti tendono a sporcarsi meno o addirittura in alcuni casi a migliorare, in virtù della maggiore quantità di acqua, che previene l’”attaccarsi” delle particelle di cibo ai denti.

Per gli anziani non ci sono controindicazioni particolari, se non porre attenzione allo stato di salute iniziale e ad eventuali variazioni/aumenti di peso nel primo periodo, in virtù della maggiore digeribilità della dieta.

Se aveste esigenze particolari o dubbi sull’adeguatezza della dieta B.A.S.E. per il vostro vecchio amico contattateci, potremo rispondere alle vostre domande o eventualmente decidere, se il caso lo richiedesse di mettere a punto una dieta specifica per lui.

L’alimentazione B.A.S.E.+carne somiglia, soprattutto in termini di umidità e digeribilità, molto più ad una dieta casalinga che alla crocchetta estrusa. Questo vuol dire che il vostro cane probabilmente utilizzerà meglio gli ingredienti della dieta, diminuendo lo “scarto”.

Quello che si nota solitamente, con il passaggio a questa dieta, è una riduzione sensibile del volume delle feci e del numero di evacuazioni giornaliere, insieme all’aspetto delle feci stesse che, in condizioni normali, appariranno più compatte ed eventualmente, segmentate. Non preoccupatevi, sarà tutto normale e segno che il vostro cane digerisce meglio !

Altra cosa che potrete notare è che il cane beva meno acqua. Anche questo è del tutto normale, e anche questo dovuto alla composizione del pasto, molto più ricca di acqua rispetto al mangime secco. In sostanza il vostro cane sopperirà a parte del suo fabbisogno di acqua semplicemente mangiando, e quindi non gli servirà bere dalla ciotola dell’acqua come faceva prima.

Se notate altre cose che vi sembrano strane o anomale chiedete anche al veterinario curante un’opinione (e questo a prescindere dalla dieta del cane). Per la salute dei nostri cani meglio una domanda in più che una in meno.

Potrebbe essere che si stanchi, come di qualsiasi altro alimento. Normalmente è meno frequente se si offrono varianti nella dieta (uovo, carni alternate, verdure ecc), ma ogni cane è un individuo a sé.

Se dovesse comunque succedere si potrà, se non lo si è mai fatto, variare o alternare gli ingredienti da aggiungere alla B.A.S.E., piuttosto che diminuirne un po’ la quantità temporaneamente, oppure cambiare la B.A.S.E., altrimenti cambiare alimentazione per un periodo, eventualmente scegliendo anche una crocchetta di ottima qualità.

Se non fosse possibile per problemi di salute cambiare dieta od offrire un alimento estruso, contattaci e potremo pensare insieme ad un’alternativa misurata sul cane, come una dieta casalinga classica.

La dieta con la Base dal punto di vista digestivo è sicuramente più simile ad una dieta casalinga che ad un estruso (crocchette).

Quindi “si”, può essere alternata alla casalinga MA il consiglio è quello comunque di offrire una dieta casalinga formulata con metodo e competenze. La risposta del cane a questa dieta alternativa andrebbe verificata comunque prima di andare in ferie per evitare inconvenienti o reazioni inaspettate fuori casa.

La dieta B.A.S.E. + carne nasce da un lungo processo di ricerca e sviluppo e la sua adeguatezza nutrizionale è confermata anche dagli studi specifici svolti (per saperne di più visita la pagina della letteratura scientifica sulla B.A.S.E.).

In cani sani quindi non c’è una reale necessità di verificarne l’adeguatezza. Tuttavia, se si volesse procedere ad un controllo ematobiochimico il consiglio, salvo necessità diverse, è di aspettare almeno un paio di mesi dall’inizio della nuova dieta, per valutarne la “vera” risposta. Ad ogni modo effettuare un controllo veterinario di base almeno una volta l’anno è una buona idea.

Se il cane invece avesse problemi di salute programmare un controllo dal veterinario curante è opportuno, anche per monitorare l’effetto della nuova alimentazione.

Se aveste dubbi su come procedere contattateci.

Ci armeremo di pazienza e faremo a piccoli passi ! Potrete iniziare aggiungendo un cucchiaino di Base e uno di carne alla sua ciotola di sempre, senza modificare nessuna quantità, solo per introdurre i gusti. Dopo qualche giorno si potrà aggiungere un altro cucchiaino e così via, iniziando a diminuire la quota dell’alimento attuale.

L’importante è dare tempo al cane di abituarsi al nuovo gusto ! Ricordate che potete anche modificare la consistenza del pasto variando la quantità di acqua che aggiungete, o aggiungere di tanto in tanto una piccola quantità di un alimento extra che al vostro cane piace molto (es. un cucchiaino di ricotta o di verdure cotte).

Altro suggerimento è quello di scottare la carne in padella prima di offrirla. La parte grassa della carne quando viene scaldata sprigiona un sacco di profumi appetitosi, che vi aiuteranno a gestire l’eventuale diffidenza iniziale del cane.

Se infine non riuscite a raggiungere la quantità totale di B.A.S.E. prevista per la giornata non è necessariamente un problema. Se ad esempio oltre l’80-90% della quantità che vi eravate prefissati il vostro cane non mangia più di buon grado, potete anche mantenere così la ciotola, magari compensando con un po’ più di carne. A questo livello non ci sono carenze di nutrienti e micronutrienti che possano rappresentare un rischio, e non vale la pena di forzare il cane.